• Benvenuti su BlaWalk

Monte Lussari uno stupendo balcone sul tarvisiano

  • Scritto da: BlaWalk
  • 95 Visualizzazioni

Il Lussari (in sloveno Svete Visarje e Luschariberg dai tedeschi) è un luogo speciale e unico in tutto l'arco alpino che va fatto conoscere ai più piccolini. Noi abbiamo voluto farlo vedere alla nostra principessa perché sono i luoghi della sua bisnonna Maddalena Errath, di cui lei porta il nome, che era originaria di Camporosso.

La cima non è elevata, circa 1760 metri ma è un vero balcone sul tarvisiano e sulle cime circostanti: il Jof di Montasio a Sud, il Mangart a Est e le Caravanche a Nord.

Il percorso e' semplice e senza pericoli ma richiede una buona preparazione fisica.
Il dislivello positivo è di circa 900 metri partendo da Camporosso (parcheggio vicino all'ovovia). Tra andata e ritorno calcolate 11 km di lunghezza. E’ impossibile sbagliare il percorso in quanto è indicato benissimo.

Noi ci abbiamo impiegato con calma e una sosta poppata poco più di 3 h per salire e 1h 45’ per scendere.

C’è comunque anche la possibilità di salire con l’ovovia. Vi lasciamo il recapito telefonico per informarvi sugli orari, costi e aperture:

Telecabina Monte Lussari - Tarvisio
33018 Camporosso (UD)
Tel. 0039 0428 653915

Preparatevi a raggiungere una meta importante per i pellegrini di tutta Europa. Se non lo sapevate il suo santuario è la meta dei tre rami del Cammino Celeste (quello italiano parte da Barbana, quello austriaco da Maria Saal e quello sloveno da Brezje).

Noi non lo sapevamo ma nel corso dei secoli questa bellissima chiesa sorta nel 1500 ha subito vari danneggiamenti dato che nel 1807 è stata colpita da un fulmine mentre nel 1915 è stata bombardata. Conoscete l’antica tradizione (grazie nonna!) sull’origine del santuario? Ve la raccontiamo noi. Il santuario secondo la tradizione ebbe origine nel 1360 in seguito a una serie di fatti miracolosi. Come sono andati i fatti?

Un pastore trova le pecore del proprio gregge inginocchiate attorno a un cespuglio e con grande meraviglia si accorge che al centro c’è la statuetta di una Madonna col Bambino. La statuetta oggi la trovate logicamente nel santuario.

Cosa fece allora il pastore?

La consegnò al parroco di Camporosso ma la mattina seguente la statua venne ritrovata nuovamente nello stesso punto.

L’episodio si ripetè ben 3 volte e a quel punto il patriarca di Aquileia decise di far costruire una cappella in cima alla montagna. Non so a voi ma a noi piace tantissimo raccontare queste storie a nostra figlia.

Ritorniamo ora al percorso.

Abbiamo preparato per voi un video dove vi mostriamo la bellezza unica di questa itinerario. Speriamo via sia utile e che possa essere uno spunto per una vostra prossima uscita.

Ci farebbe veramente piacere, per capire se stiamo facendo qualcosa di utile e carino, se vi iscriveste al nostro canela Youtube. Ci stiamo divertendo e impegnando a mostrare che con i piccolini ci sono tantissimi bei posti dove andare.

GUARDA IL NOSTRO VIDEO YOUTUBE:





    Nessun risultato trovato

Lascia un commento